Alcune personalità ticinesi si sono messe in gioco contro questa iniziativa per ribadire che le conseguenze in caso di accettazione sarebbero insostenibili per la nostra economia.

Boas Erez (Rettore dell’Università della Svizzera italiana) e Franco Gervasoni (Direttore generale SUPSI) ci spiegano le ragioni per cui gli Accordi bilaterali sono fondamentali per la formazione e la ricerca ticinese. Infatti, una delle tante conseguenze negative dell’iniziativa sarebbe la caduta dell’accordo sulla ricerca che farebbe perdere alla Svizzera la partecipazione esclusiva ai programmi quadro di ricerca europei. Quest’ultimi sono fondamentali per l’attrattività e la competitività di un Cantone che si sta affermando sempre di più come polo innovativo per la formazione e la ricerca.

Video-Statement – Boas Erez e Franco Gervasoni

Boas Erez (Rettore dell'Università della Svizzera italiana) e Franco Gervasoni (Direttore generale SUPSI) ci spiegano le ragioni per cui gli Accordi bilaterali siano fondamentali per la formazione e la ricerca ticinese.

Gepostet von NO all'iniziativa contro gli Accordi bilaterali am Mittwoch, 9. September 2020

 

Giorgio Noseda (Presidente Onorario dell’IRB e vicepresidente dello IOR) e Christian Camponovo (Direttore Clinica Luganese Moncucco) ci spiegano le ragioni per cui gli Accordi bilaterali sono fondamentali per la ricerca biomedica ed il sistema sanitario ticinese. Con l’avvio del nuovo semestre universitario, è iniziato anche il nuovo master in biomedicina dell’USI che darà nuova linfa all’innovazione, alla ricerca e alla formazione nel nostro Cantone. Ricordiamo che a Bellinzona sono attivi da 20 anni l’IRB e da 17 anni lo IOR, i quali, nel corso degli ultimi anni, hanno ricevuto ben 30 milioni di euro quali contributi per la ricerca. Inoltre, durante la fase acuta della pandemia causata dal coronavirus il nostro sistema sanitario ha rischiato il collasso e i lavoratori stranieri in questo settore hanno giocato un ruolo fondamentale perché ciò non accadesse.

Video-Statement – Girogio Noseda e Christian Camponovo

Giorgio Noseda (Presidente Onorario dell'IRB e vicepresidente dello IOR) e Christian Camponovo (Direttore Clinica Luganese Moncucco) ci spiegano le ragioni per cui gli Accordi bilaterali sono fondamentali per la ricerca biomedica e la sanità.

Gepostet von NO all'iniziativa contro gli Accordi bilaterali am Donnerstag, 10. September 2020

 

Alessandra Alberti (Direttrice Chocolat Stella SA) ci spiega le ragioni per cui gli Accordi bilaterali sono fondamentali per le nostre attività commerciali. Senza l’accordo sull’abolizione degli ostacoli tecnici al commercio, per le imprese svizzere sarebbe molto più complicato esportare ed importare beni. Inoltre, anche noi consumatori beneficiamo di questo accordo attraverso un’offerta di prodotti più ampia a prezzi inferiori.

L'importanza degli Accordi bilaterali per le PMI

Alessandra Alberti, Direttrice Chocolat Stella, spiega le ragioni per cui gli Accordi bilaterali sono importanti per le PMI.

Gepostet von NO all'iniziativa contro gli Accordi bilaterali am Freitag, 11. September 2020

 

Fulvio Pelli (Avvocato e Notaio, già Consigliere nazionale) ci spiega le conseguenze della “clausola ghigliottina” che farebbe cadere automaticamente tutti gli Accordi bilaterali I. Il testo dell’accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone lo dice chiaramente all’art. 25 cpv. 4: “I sette accordi di cui al paragrafo l cessano di applicarsi dopo sei mesi dal ricevimento della notifica relativa al mancato rinnovo di cui al paragrafo 2 o alla denuncia di cui al paragrafo 3 (ossia dopo sei mesi dalla notifica da parte della Svizzera all’UE della disdetta dell’accordo).” È scritto nero su bianco.

Le conseguenze della clausola ghigliottina

Fulvio Pelli (Avvocato e Notaio, già Consigliere nazionale PLR) spiega le conseguenze della clausola ghigliottina.

Gepostet von NO all'iniziativa contro gli Accordi bilaterali am Freitag, 11. September 2020

 

Infine, il contributo di una cittadina del Mendrisiotto ci mostra come la situazione del traffico, già al limite della sopportazione, peggiorerà in caso di un’accettazione dell’iniziativa.

Gli effetti del traffico nel Medrisiotto

Sara, una comune cittadina, parla degli effetti del traffico nel Medrisiotto.

Gepostet von NO all'iniziativa contro gli Accordi bilaterali am Freitag, 11. September 2020

logo-sam-it-hoch-w

Campagna per il NO all’iniziativa contro gli Accordi bilaterali
aperta+sovrana

Impressum / politica sulla privacy

Questi cookie vengono utilizzati per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzioni dei social media e per analizzare il traffico verso il nostro sito web. Inoltre, condividiamo le informazioni sull'utilizzo con i nostri partner che si occupano di anlisi dati, pubblicità e social media. Continuando la navigazione accetterete i nostri cookie.
Protezione dei dati
Impostazioni
Accettare i cookie selezionati
Questo sito Web utilizza i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Utilizzando questi servizi, accetti l'uso dei cookie.
Protezione dei dati
Impostazioni
Accettare i cookie selezionati